BACK

Primula

Primulae vulgaris
 

Cosa scrive S. Ildegarda 

 

Questa pianta riceve le sue forze dal sole. Per questo estirpa la melanconia nel cuore dell'uomo. Quando la melaconia si attiva, rende l'uomo triste e turbolento e lo spinge a esprimersi contro Dio. I demoni dell'aria allora accorrono presso l'ammalato e tramite i loro consigli lo inducono alla follia. Così l'uomo che soffre di malinconia deve porre questa pianta sulla pelle e sul cuore, affinchè ne venga riscaldato: allora gli spiriti dell'aria che lo tormentano, temendo la virtù che quest'erba riceve dal sole, smetteranno di tormentarlo”. 
Chi è colpito in tutto il corpo da paralisi o reuma, metta la primula nella propria bevanda finchè non ne prenda il sapore, ne beva spesso e verrà guarito “.

 
 

Come riconoscerla 

 La primula fa parte della famiglia delle primulaceae ed è una specie che cresce bene all’aperto. Si tratta di una pianta erbacea di tipo rizomatoso e sempreverde. Cresce spontaneamente in tutto il nord e centro nord dell’Italia ed è una delle specie floreali protette.
La pianta presenta foglie radicali lievemente dentate e rivestite completamente da una fitta peluria soffice di un colore verde più o meno scuro. I suoi fiori di una bella tonalità giallo dorata si individuano a prima vista nei prati, sono campanulati e disposti ad ombrella. In alcune varietà presentano delle macchie arancioni ed emanano un profumo gradevole.
  

Cosa si usa 

Per esperienza, si prediligono le foglie fresche ed i fiori freschi.
Nel testo non viene specificato quali parti usare, né se solo la pianta fresca, quindi è possibile utilizzare la pianta intera fresca ed  anche essiccata.
  

A cosa serve 

Bevanda alla primula

  • Depressione,
  • Depressione post parto,
  • Melanconia e tutte le sue sfaccettature anche le più gravi. 

Può essere fatta una cura con acqua di primula in primavera per contrastare questo stato d'animo, anche dovuto a motivi caratteriali o solo momentaneo per sofferenze emotive. 
 

Ricette

Vino alla primula o bevanda alla primula 
Prendere una manciata di fiori freschi o essiccati e immergerli in ca. 1/2 litro d'acqua. Porre la brocca al sole per circa 1 ora, filtrare e bere spesso.


 

In evidenza

Altri articoli simili

ON AIR: interviste

Sr Hiltrud Gutjahr:esperienze con Ildegarda

READMORE