BACK

Assenzio

Artemisia absinthum

Cosa scrive S.Ildegarda

L'assenzio è molto caldo e pieno di forza ed è il rimedio più importante contro tutti i languori (principales magistra ad omnes languores ). Versa abbastanza succo nel vino caldo e con esso inumidisci completamente la testa dolente fino agli occhi, alle orecchie e alla nuca. Lo devi fare di sera, quando vai a dormire e copri il capo con un berretto di lana fino al mattino. Ciò reprimerà il dolore della testa gonfia ed il dolore dovuto a gotta e soggiogherà anche il dolore interno alla testa.”  

Versa il succo dell'assenzio in olio di oliva, che sia il doppio del succo di assenzio, riscaldalo al sole e conservalo per tutto l'anno. Se qualcuno soffre di un dolore al petto o dentro il petto, che lo fa tossire, spalmi l'olio sul petto. E se gli fanno male i fianchi, metta l'olio anche lì, guarirà dentro e fuori “.
 
“ Quando l'assenzio è fresco, pestalo e spremine il succo attraverso una stoffa. Poi cuoci il vino con del miele, non troppo forte-e versane tanto che il suo sapore prevalga su quello del vino e del miele. Bevine a digiuno ogni terzo giorno da maggio ad ottobre. Placa in te le debolezze ai reni e la melanconia, schiarisce gli occhi, rinforza il tuo cuore, e impedisce che il polmone si ammali. Riscalda lo stomaco e pulisce le viscere assicurando una buona digestione”. 

Chi soffre di mal di denti, prenda assenzio e verbena nella stessa quantità e li cuocia nel vino buono, dopo aver aggiunto un po' di zucchero (grezzo), beva questo vino. Le erbe così cotte e calde le metta intorno alla mascella al momento di coricarsi e le fissi con una benda per tutta la notte. Lo faccia sino alla guarigione.”

Come riconoscerlo 

L'assenzio è una pianta erbacea perenne, può raggiungere anche i 150 cm di altezza. Presenta una colorazione della lamina fogliare differente nelle due pagine: verde quella superiore, grigio biancastra quella inferiore. Le foglie sono picciolate, lobate, e di consistenza setosa per la fitta peluria che le ricopre. Quelle basali sono più grandi e molto frastagliate. I fiori gialli e tubolari sono riuniti in grappoli. Il portamento è cespuglioso con steli eretti, molto ramosi nella parte terminale. Caratteristico è il suo odore molto aromatico “amaro “ e forte .
  

Come si utilizza 

Si usano le foglie fresche ed i germogli raccolti prima della fioritura. 
Le preparazioni sono diverse a seconda della malattia da curare :

  • Olio di assenzio

  • Vino all'assenzio e verbena

  • Elisir di assenzio – “cura di maggio "

A cosa serve

  • Tosse,
  • Ascessi dentali,
  • Disintossicazione e  stimolo del sistema immunitario

Ricette

ELISIR ALL'ASSENZIO
Ingredienti

  • 60/70 gr di Assenzio fresco, raccolto in maggio (foglie e gambo)
  • Estrattore o mortaio e garza per ottenere ca. 40 gr di succo
  • 1 l di vino rosso o bianco
  • 100 gr di miele

Preparazione
Spezzettare l’assenzio giovane, ed estrarre il succo. Far bollire brevemente il vino con il miele e versarvi il succo di assenzio. Imbottigliare in una bottiglia di vetro scuro.

Utilizzo
Da maggio ad ottobre berne un bicchierino da liquore ogni altro giorno, la mattina a digiuno.

A cosa serve
Come prevenzione per raffreddore, tosse, mal di gola, influenza, contro l'altereosclerosi e per rinforzare il sistema immunitario. In casi gravi si può bere il vino per tutto l’anno.

OLIO DI ASSENZIO
Ingredienti

  • 10 ml di succo di assenzio,
  • 20 ml di olio di oliva

Può andare bene anche un rapporto 1:3 di assenzio e olio, soprattutto per i bambini.
Preparazione
Mescolare il succo estratto fresco con l’olio di oliva ed esporre alla luce solare per 10 giorni, in una bottiglia per medicinali di vetro scuro.

Utilizzo
Spalmare alcune gocce di olio sul petto prima di coricarsi o più volte al giorno, in caso di tosse o catarro stagnante a livello bronchiale. Attenzione! L’assenzio può dare origine a reazioni allergiche. Importante fare una prova con poche gocce e vedere se la parte trattata si irrita. In questo caso sospendere l’applicazione.

A cosa serve
Dolori causati da tosse, tosse nei bambini piccoli, influenza, bronchite, fitte laterali, dolori al petto.
 

A cosa serve in generale

  • Tosse,
  • Ascessi dentali,
  • Disintossicazione e  stimolo del sistema immunitario
  • Contro l'arteriosclerosi
  • In caso di disturbi metabolici,
  • Disturbi allo stomaco ed intestino,
  • Inappetenza,
  • Migliora la digestione
  • Regola la bile
  • Dona resistenza ai polmoni
  • Rinforza il sistema immunitario

 

In evidenza

Altri Eventi

Seminario online da ottobre

READMORE

Altri articoli simili

rimedi naturali

Il bagno di vapore: la sauna

READMORE