BACK

Udii la voce dal cielo


“ Nel quarantatreesimo anno della mia vita, con grande timore e tremore mentro ero immersa in una visione celeste, vidi un grandissimo splendore, da cui usciva una voce dal cielo e mi diceva “ O creatura fragile, cenere di cenere e putredine di putredine, dì e scrivi quello che vedi e senti. Ma dal momento che sei timida nel parlare, semplice nell'esporre, incolta nello scrivere, dì e scrivi quelle cose non come le dicono gli uomini, non secondo l'invenzione dell'intelletto umano, nè secondo la volontà del comporre umano, ma secondo ciò che vedi e senti nelle visioni celesti, nelle mirabili cose di Dio, presentandole in forma discorsiva, alla stregua di un allievo che accoglie le parole del suo maestro, le ripete secondo il tenore del suo linguaggio e con la di lui approvazione, la di lui esposizione e il di lui comando. Così anche tu, o creatura umana, dì le cose che vedi e senti, e scrivile non secondo il tuo punto di vista o di un  altro uomo, ma secondo la volontà di chi sa, vede e dispone ogni cosa nei segreti dei veri misteri divini !”
E di nuovo udii la voce dal cielo che diceva “ Annuncia, dunque, queste cose mirabili e, in questo modo istruita, scrivile e dille !”

 

"Il trono di Dio è la Sua eternità, in cui LUI siede da solo, e tutti gli esseri viventi sono, per così dire, scintille dei raggi di Dio.”

Ma al centro del cosmo c'è l'uomo, che è un cosmo in miniatura e nel quale sono disegnate tutte le creature.
Dio gli ha dato la responsabilità del mondo. Per quest'uomo Dio ha creato l'universo. Secondo Ildegarda, la luce della grazia divina permette all'uomo di riconoscere la sua imperfezione ed il bisogno di guarigione. Chi chiude la mente ed il cuore alla chiamata e abusa della propria libertà nell'illusione dell'autonomia assoluta, cade nella colpa e nel peccato, si ammala nell'anima e nel corpo e alla fine mette in confusione anche gli elementi del cosmo.
La salvezza e la guarigione possono quindi partire solo dall'affidamento a Dio, dalla fede, che produce le opere buone e un ordine di vita moderato .
La sua teologia è stata spesso ridotta a pochi aspetti,  diversamente dalla sua intenzione originaria.
Attenendosi alle opere originali di Santa Ildegarda si può renderle giustizia .

In evidenza

Altri Eventi

Seminario online da ottobre

READMORE

Altri articoli simili

ON AIR: interviste

Brigitte Pregenzer: Ausili per l'apprendimento secondo Ildegarda - affinché la scuola sia divertente! 

READMORE