BACK

Aquilegia

Aquilegia vulgaris
 

Cosa scrive S.Ildegarda

"L'aquilegia è fredda... Anche colui che ha molto muco metta l'aquilegia nel miele, e lo mangi spesso, e il muco diminuirà, e così sarà purificato".
"Chi ha la febbre, sprema l'aquilegia, e filtri il suo succo attraverso un panno, e a questo succo aggiunga il vino, quindi ne beva spesso, e andrà meglio per lui”.

Come si riconosce 

L'aquilegia è una pianta da giardino apprezzata per i suoi fiori inconfondibili che brillano in diversi colori e per le sue splendide foglie tagliate in tre parti. 
L'aquilegia comune predilige i terreni calcarei e ama crescere in cespugli, radure e foreste decidue. 
Nel Medioevo, tutte le parti vegetali dell'aquilegia erano utilizzate per varie malattie, come l'ittero, l'edema e le malattie del fegato. L'aquilegia era nota anche come afrodisiaco. 
Non è consigliabile trattare l'aquilegia con leggerezza, perchè i glicosidi cianogenici contenuti sono tossici e possono causare disturbi più o meno gravi.
Pertanto non si deve superare il dosaggio consigliato. 
L'aquilegia può crescere fino a 80 cm. Ama crescere in gruppi, ha steli pelosi che si ramificano in alto. Le foglie si alternano, sono apposte nella parte inferiore della pianta. Nella parte superiore crescono senza steli. A seconda del tipo di pianta, fiorisce tra maggio e luglio, i fiori sono di colore bianco, rosa o viola. 
L'aquilegia può crescere fino a 2000 metri di altitudine, quindi si trova anche in montagna.

Cosa si utilizza 

Le foglie dell'aquilegia delle piante prima della loro fioritura.

A che cosa serve 

Influenza virale, febbre infantile, morbillo, rosolia, orecchioni, varicella, herpes, angina, febbre allergica, gonfiore dei linfonodi, polipi, linfodrenaggio; antipiretico.
 

Ricette

Vino di aquilegia
Succo di aquilegia ,
1 cucchiaino da tè
Vino 1/8 lt.
Versare il succo in un bicchiere e diluire con il vino. 
Bere ogni giorno 3-5 volte al giorno un bicchiere da liquore .
Per i bambini: 5 gocce più volte al giorno
 
Miele di aquilegia
Foglie di aquilegia, circa 50 pezzi
Miele, 500 g

Tagliare finemente le foglie con il coltello, possibilmente di ceramica, poi pressare e mescolare nel miele.
Prendere più volte al giorno 1 cucchiaino di miele, anche insieme alle foglie.

Tintura di aquilegia:
Preparazione:
500 g di foglie di aquilegia raccolte prima della fioritura in 1 litro di alcool al 68%
Tenere la bottiglia per 14 giorni al sole e poi filtrare il tutto.
Posologia: prendere da 5 a 10 gocce 3 volte al giorno,
i bambini 3 volte al giorno 3 gocce anche con l'aggiunta di un po' di zucchero di canna.

In evidenza

Medici Ildegardiani

Medici di S.Ildegarda

READMORE

Altri articoli simili

Ricette medicinali

Unguento al burro di salvia

READMORE

Dicono di lei

Dr Felicitas Karlinger: auf dem Weg mit Hildegard

READMORE