BACK

Crescione d'acqua

Nasturtium officinale
 

Cosa scrive S.Ildegarda

"Il crescione è di natura calda, mangiato non aiuta molto l'uomo e non gli fa molto male. Ma chi ha l'ittero o febbre mangi spesso il crescione caldo al vapore in una ciotola  e sarà guarito. E chi riesce a malapena a digerire il cibo che ha mangiato, prepari anche il crescione a vapore in una ciotola, perché la sua forza proviene dall'acqua, così lo dovrà mangiare e lo aiuterà".

 
 

Come riconoscerlo

Crescione (Nasturtium officinale) è una pianta perenne che fiorisce da maggio a luglio, l'erba può essere raccolta in maggio e giugno.
Il crescione cresce costantemente in acqua limpida e fredda. Questa erba si trova in ruscelli, fossi, stagni e ovunque ci sia acqua pura.
La pianta ha un fusto cavo, radici striscianti e foglie lisce e spesse che crescono da una a quattro coppie sulla pianta. Le foglie sono verde intenso, sono pennate.
  

Cosa si utilizza

Si usa l'erba raccolta prima della fioritura.
Ha un sapore delicato, ma allo stesso tempo pepato, che ricorda il ravanello.
Cucinare il crescione a vapore con un po' d'acqua, condire con un po' di burro e sale se necessario e mangiare caldo.
Mangiare 1 volta al giorno circa 4 - 5 cucchiai di crescione cotto al vapore.
  
Suggerimento
Il crescione non può tollerare bene il calore, quindi non deve essere cucinato, ma solo riscaldato per un breve periodo di tempo.
 
Conservazione
Le foglie fini appassiscono abbastanza rapidamente, quindi dovreste consumarle rapidamente.
 

A cosa serve 

In caso di epatite e di febbre.
 

Cosa si dice del crescione 

Il crescione contiene più ferro degli spinaci, più calcio del latte e più vitamina C delle arance – e 15 importanti vitamine e minerali. Ha un basso contenuto calorico, ma contiene molte sostanze fitochimiche e antiossidanti che rallentano l'invecchiamento e prevengono il cancro.
La vitamina K è una delle sostanze più conosciute nel crescione acquatico, forma e rafforza le ossa e previene i danni cellulari nel cervello, che possono prevenire il temuto morbo di Alzheimer.
Anche le vitamine A e C sono presenti in concentrazioni significative. La vitamina C, ad esempio, protegge dai raffreddori, la vitamina A rafforza il sistema immunitario e fa bene agli occhi. Inoltre, ci sono minerali che fanno bene al tessuto connettivo e alla pelle.
Il calcio contenuto rende i denti e le ossa duri, i flavonoidi antiossidanti come il beta-carotene, la zeaxantina e la luteina ci proteggono in parte dal cancro ai polmoni e dai tumori della bocca.
Le vitamine del gruppo B contenute stimolano il metabolismo e lo "smaltimento dei rifiuti" nel corpo.

Principi attivi
Sostanze amare, tannini, vitamine A, B1, B2, C ed E, minerali come ferro, iodio, fosforo, zucchero, calcio, oli essenziali, rafanolo.

In evidenza

Altri Eventi

Seminario online da ottobre

READMORE

Altri articoli simili