BACK

Ambra

Cosa scrive S. Ildegarda

Mal di stomaco

Una persona che ha un forte mal di stomaco metta l'ambra nel vino, nella birra o nell'acqua per circa un'ora e la tolga. Quel liquido verrà così penetrato dalle virtù della pietra e ne riceverà la forza. Quindi lo si faccia per quindici giorni e ne venga dato da bere al malato, non a digiuno, ma dopo una piccola colazione".
Solo il malato deve bere questo liquido per guarire lo stomaco e l'intestino. Il cuore di una persona sana non lo sopporterebbe a causa della sua grande forza...”

 
Problemi alle vie urinarie
 

Chi ha difficoltà ad urinare, al punto da non poter emettere l'urina, immerga per un giorno l'ambra nel latte di mucca o di pecora, ma non di capra. Il secondo giorno lo tolga, faccia riscaldare quel latte e lo beva. Lo faccai per cinque giorni: scioglietà l'urina nel proprio corpo”.

 

A cosa serve 

  • Problemi gastrointestinali,
  • Problemi di minzione.

Ildegarda non usa il termine ambra ma ligurio; tuttavia, da come ne parla, si presume che si riferisca all’ambra. Ildegarda ritiene che sia una pietra molto efficace per contrastare i dolori allo stomaco, all’intestino e i problemi alle vie urinarie.

Utile come 

Collana, ciondolo, saponetta burattata, anello, bracciale, semplice pietra.

In evidenza

Altri Eventi

Seminario online da ottobre

READMORE

Altri articoli simili

Ricette medicinali

Depurazione intestinale al finocchio montano

READMORE

visioni e profezie

La Chiesa e l`Eucaristia

READMORE