BACK

Smeraldo

 

Cosa scrive S. Ildegarda

 


 

"Se qualcuno soffre di dolori al cuore e allo stomaco o al fianco, porti con sé uno smeraldo in modo che il suo corpo ne sia scaldato: starà meglio.
"Se tuttavia, le malattie sono così forti in lui al punto che egli non riesce a tenere lontano le loro tempeste, allora quella persona metta immediatamente uno smeraldo in bocca in modo che si bagni dalla sua saliva, e lo faccia più volte: le tempeste improvvise di quelle malattie diminuiranno e calmeranno:“
“Colui che soffre violentemente di mal di testa tenga uno smeraldo davanti alla bocca e lo indumisca e riscaldi col suo alito e strofini la pietra cosi inumidita sulle tempie e la fronte. Poi metta la pietra nella bocca per poco tempo e andrà meglio .”

A cosa serve

  • Dolori al cuore,
  • Dolori allo stomaco,
  • Debolezzaorte,
  • Emicrania

Contro qualsiasi debolezza, dolori cardiaci o allo stomaco, rafforza la vitalità, protegge dalla febbre virale influenzale, attacchi di gotta e malaria, mal di testa (emicrania), infiammazioni croniche, suppurazione del letto delle unghie delle dita.

Utile come 

Pietra grezza, in forma di collana, ciondolo, saponetta burattata, anello, bracciale

In evidenza

Altri articoli simili

Ricette medicinali

Mistura di marrubio, aneto e verbasco

READMORE