BACK

Erba madre

ERBA MADRE o MATRICALE
Chrisantemum partenium

Cosa scrive S. Ildegarda

L’erba madre è calda ed ha un succo piacevole e per le viscere dolenti il suo succo è come una dolce pomata. Chi ha dolori nelle viscere faccia bollire nell’acqua l’erba madre con del grasso o olio e ci aggiunga della farina fine, prepari una zuppa e la mangi, così l’intestino (ulcera) guarirà. Quando le donne hanno le mestruazioni, devono preparare la zuppa, come detto precedentemente, e mangiarla. Questa apporta una dolce e leggera purificazione delle mucose e della putredine interna e conduce fuori il flusso mestruale. Una persona che soffre di dolore pungente, mescoli il succo dell’erba madre con del burro di maggio, si unga dove gli duole e sarà guarita”.

 

Come riconoscerla 

L’erba madre è una pianta alta dai 20 ai 60 cm della famiglia delle composite. Sviluppa arbusti folti e ampi il cui gambo quadrato si dirama solo nella parte più alta. Le foglie piumate, lobate di colore giallo verde sono morbide al tatto. I fiori simili a quelli della camomilla sono intensamente aromatici. Il periodo di fioritura va da giugno a settembre. In giardino necessita di un posto soleggiato non troppo calcareo. Da aprile può essere seminata all’aperto e quando le piantine risultano abbastanza forti, possono essere trapiantate nel luogo definitivo. La pianta si semina anche da sola.

Come si utilizza 

Si utilizza il succo per la pomata, le foglie per la zuppa.

“Una persona che soffre di dolore pungente, mescoli il succo dell’erba madre con del burro di maggio, si unga dove gli duole e sarà guarita”.
Chi ha dolori nelle viscere faccia bollire nell’acqua l’erba madre con del grasso o olio e ci aggiunga della farina fine, prepari una zuppa e la mangi, così l’intestino (ulcera) guarirà”
 

A cosa serve

  • annessiti

  • dolori mestruali

  • coliche addominali

  • dolori pungenti e al fianco
  • infiammazione delle ovaie
  • emorragia
  • infiammazione intestinale
  • pulizia intestinale
  • miomi

Ricette

Zuppa all’erba madre
Prendere 4/5 foglie di erba madre, tritarle, farle bollire brevemente (1-2 min.) con del burro, in ¼ di litro d’acqua. Alla fine aggiungere 2-3 cucchiai di farina sciolta in un po’ d’acqua fredda, del sale, noce moscata, radice di piretro e cuocere a fuoco basso, fino a che non si ottenga una zuppa cremosa.

Pomata all’erba madre
Ridurre in poltiglia con un frullatore una buona quantità di foglie di erba madre. Estrarne il succo attraverso una garza. Mescolare con del burro di maggio tiepido in rapporto 1:1. Conservare in frigorifero. Per l’estrazione del succo si può utilizzare anche un estrattore.
 

In evidenza

Altri articoli simili